sabato 22 maggio 2010

Bertinotti:"Serve una sinistra cooperativa"

tratto da Liberazione.it




Per Bertinotti, l’economia mista, inscritta nella straordinaria innovazione della Costituzione, è stata abbattuta. Per questo occorre riproporre in termini nuovi la questione della proprietà, da intendersi come autogoverno dei produttori associati. Il centrosinistra attuale si è costituito come nuova fondazione, non come erede del movimento operaio. E si configura come una possibile forza modernizzatrice, ma non riformatrice.
Come Rifondazione, nel 2006 abbiamo sopravvalutato le nostre capacità di favorire la permeabilità delle istituzioni e del governo da parte dei movimenti.
Oggi, Bertinotti ritiene che non si possa ricominciare da nessuno dei partiti esistenti, né da nuovi partiti costituendi, ma si debba partire dalla messa in discussione di tutte le organizzazioni partitiche esistenti, per costruire una nuova organizzazione politica cooperativa della sinistra.


Seguite le notizie de Il Comunista Quotidiano via feedfeed rss comunista quoridianoSubscribe in a reader Oppure Seguiteci su Facebook

Nessun commento:

Posta un commento

Ultime Notizie

Ultime News

Notizie di Politica

Roba Comunista