giovedì 29 aprile 2010

Russia/ A Tambov compare nuovo busto di Stalin in piazza


Mosca, 28 apr. (Apcom-Nuova Europa) - Il primo 'amore' non si scorda mai. O almeno così è per i comunisti della città russa di Tambov che il prossimo 8 maggio inaugureranno un monumento in gesso a Stalin. Alla vigilia del 65esimo anniversario della vittoria sul nazifascismo, i fan del 'magnifico georgiano' scopriranno un busto retto da una colonnina alta cinque piedi, mentre nel resto del paese infervorano le polemiche per evitare la comparsa di manifesti inneggianti a Stalin proprio per il V-Day del 9 maggio..
L'aspetto più paradossale è che per Tambov sarebbe stato più plausibile e giustificato un busto a Putin o a Medvedev : la statua è stata infatti donata al Comitato Regionale del Patito Comunista di Tambov dai comunisti dell'Ossezia del Sud, in segno di apprezzamento per l'assistenza umanitaria ricevuta dopo il conflitto con la Georgia di agosto 2008. Stalin in questo caso, a parte le origini ossete, non ha fatto nulla, essendo morto nel 1953.
Per l'inaugurazione ci saranno rappresentanti dei pensionati, veterani e mutilati di guerra, lavoratori, militari e funzionari delle forze dell'ordine.
Tambov è una città della Russia sud-occidentale, situata nella parte centrale del bassopiano della Oka e del Don. Durante la seconda guerra mondiale ebbe un'importanza strategica e fu sede di campi di prigionia sovietici ove furono internati migliaia di italiani, vittime della campagna di Russia voluta da Mussolini e dal Fascismo.


Seguite le notizie de Il Comunista Quotidiano via feedfeed rss comunista quoridianoSubscribe in a reader

Nessun commento:

Posta un commento

Ultime Notizie

Ultime News

Notizie di Politica

Roba Comunista