sabato 24 aprile 2010

il tempo pieno

di marcello mapellim





L'assurdo di quanto stiamo vivendo è la schizzofrenia delle analisi. La cecità nasce dal non riconoscersi più . Per primo vi è uno specchio ,poi l'individualismo e poi l'individuo. e così l'individualismo porta sempre l'individuo davanti allo specchio ma a furia di guardarsi da soli non ci si riconosce più. Per riconoscerci bisogna guardarsi negli occhi altrui. Ecco per me cosa significa comunismo, è una unione di persone che condivide il piacere dell'esperienza unica che è l'individuo. Ecco perchè dopo alcuni forti dubbi ,penso che la federazione possa essere l'unica e ultima possibilità aldilà del voto; di emancipazione e il superamento delle classi e delle corporazioni. E' se ci crediamo "a tempo pieno" una immensa possibilità altrimenti non rimarranno che delle isole distanti. Sicuramente dovrà risultare credibile certo ma non ai vertici o alle correnti ma alla base ai federati. Prima i singoli federati poi le associazioni. Idue grossi partiti debbono devono azzerare il loro peso politico se non addirittura sciogliersi per dare credibilità alla federazione togliendo ogni fonte di dubbio in primis e per far ciò bisogna creare dei circoli a statuto federale e sopratutto disponibili aperti non con canoni da uffici ma da casa del popolo, a tempo pieno, per dar la possibilità a chi lavora chi studia o chi è pensionato di lasciare lo specchio a casa.Oltre chi ci ha votato deve essere coinvolto non andandolo a cercare per le elezioni ma farsi invitare a condividere il pane. Strappare le persone dal cinismo e dalla solitudine è prioritario e per far ciò non si può inibirli con il manuale del comunista perfetto per arrivare alla conversione ma alla dialettica per arrivare consapevolenzza di una esistenza votata alla felicità di tutti. w la federazione  w la bandiera rossa.


Powered by Wufoo.

Nessun commento:

Posta un commento

Ultime Notizie

Ultime News

Notizie di Politica

Roba Comunista