giovedì 31 dicembre 2009

Istat, l'occupazione cala ancora


da Unità
Nonostante il governo Berlusconi dica il contrario, la crisi continua e lo confermano i dati. L'Istat fa sapere ora che l'occupazione nelle grandi imprese a ottobre è diminuita dell'1,9% rispetto allo stesso mese del 2008 ed è rimasta invariata rispetto a settembre 2009. L'Istituto di statistica precisa che al netto della cassa integrazione anche i guadagni sono in calo del 3,7% su base annua, mentre si è registrata una variazione nulla su base mensile. Se si prendono in considerazione solo le grandi aziende dell'industria l'occupazione è calata addirittura del 3,7% rispetto a un anno fa ed è il dato peggiore dal novembre 2002.

Se si prende in considerazione la cassa integrazione ordinaria, a ottobre nelle grandi imprese sono state utilizzate 38,2 ore per ogni mille ore lavorate contro le 15,8 ogni mille dell'ottobre 2008. Nel confronto tra i primi dieci mesi del 2009 e il corrispondente periodo del 2008, il ricorso alla Cig ha registrato un incremento di 31,2 ore per ogni mille ore lavorate. Nella grande industria questo dato sale fino a 94 ore ogni mille lavorate rispetto alle 39,7 del 2008. Il ricorso alla Cig è cresciuto, anche se in misura minore, anche nelle grandi aziende dei servizi. I settori più colpiti dal calo sono la farmaceutica con un -8,3%, computer, elettronica e ottica -7%, articoli in gomma e plastiche nonché macchinari e attrezzature -5,6%.

A ottobre, inoltre, l'Istat ha registrato anche una diminuzione congiunturale (al netto della stagionalità) dello 0,4% delle retribuzioni. La variazione tendenziale di ottobre, misurata sull'indice grezzo, è del +4,5%, mentre anno su anno (primi 10 mesi) la retribuzione lorda per ora lavorata ha registrato un incremento dell'1,6%

Nessun commento:

Posta un commento

Ultime Notizie

Ultime News

Notizie di Politica

Roba Comunista