giovedì 3 dicembre 2009

Brunetta convoca i sindacati, ma non la CgiL


La convocazione dei sindacati ci sara' la prossima settimana. Ha detto il ministro per la pubblica amministrazione, Renato Brunetta. Il ministro ha precisato che la convocazione interessera' 'tutti i sindacati che hanno firmato il nuovo modello contrattuale' (non e' stato sottoscritto da Cgil). La convocazione potrebbe arrivare oggi. Nei giorni scorsi le organizzazioni hanno sollecitato il confronto per il rinnovo contrattuale, lamentano l'insufficienza delle risorse in Finanziaria. Per i sindacati, infatti, la sola indennita' di vacanza contrattuale prevista consentira' aumenti pari a circa 20 euro. La Cgil ha indetto per l'11 dicembre uno sciopero generale della categoria, la Uil per il 21 del mese; interessera' i dipendenti delle amministrazioni centrali (tra cui ministeri, presidenza consiglio, agenzie fiscali, scuola, enti pubblici non economici). Il 10 dicembre e' in calendario una manifestazione davanti Montecitorio e le Prefetture promossa dalla Cisl e dalla Uil di categoria. Da oggi, inoltre, parte la mobilitazione a livello locale della Fpl-Uil (enti locali e sanita') e della Fps-Cis.
Epifani, Brunetta scortese
 "Mi sembra una scelta sbagliata, potrei dire molto scortese per un ministro che chiede ai dipendenti pubblici di essere cortesi ma poi cade in una scortesia istituzionale, politica e sociale: direi un gravissimo autogol". Questo il commento del segretario generale della Cgil, Guglielmo Epifani, all'annuncio del ministro della Funzione pubblica, Renato Brunetta, di convocare gli statali la prossima settimana escludendo la Cgil. La convocazione e' per scongiurare gli scioperi: il primo convocato dalla Cgil per il prossimo 11 dicembre ed una seconda protesta proclamata dalla Uil per il 21 del prossimo mese per protestare sulla mancanza di risorse della legge finanziaria per rinnovare il contratto. "Se si parla di contratti - ha detto il leader sindacale incontrando i giornalisti ad un convegno sul trasporto aereo organizzato dalla Filt-Cgil - credo che Brunetta abbia il dovere di convocare tutti". "In tutti i tavoli contrattuali, sia dove abbiamo firmato sia dove non l'abbiamo fatto - ha proseguito Epifani - la Cgil e' stata sempre convocata visto che rappresenta tante persone e non si puo' fare a meno della sua rappresentanza. Quella di Brunetta - ha concluso Epifani - mi sembra una scelta sbagliata, potrei dire molto scortese per un ministro che chiede ai dipendenti pubblici di essere cortesi"

Nessun commento:

Posta un commento

Ultime Notizie

Ultime News

Notizie di Politica

Roba Comunista