mercoledì 2 dicembre 2009

L'ira di Brunetta

Da ilpuntorosso


Attaccato e oscurato dagli hacker il nuovo sito sulla riforma della Pubblica amministrazione (www.riformabrunetta.it) che il ministro aveva appena presentato proprio questa mattina.
Da Palazzo Vidoni fanno sapere di essere al lavoro per ripristinarne l'accesso e allo stesso tempo individuare i responsabili del blocco. Sulla vicenda il ministro Brunetta ha annunciato una circostanziata denuncia alla Polizia  postale.
Nella sua prima ora di vita, riferiscono sempre da Palazzo Vidoni, il portale - che nasce con l'obiettivo di far conoscere i diversi aspetti  della riforma ma anche di monitorarne in tempo reale l'implementazione - aveva ottenuto "un successo davvero inatteso: più di 20mila utenti unici si erano collegati per scoprire nel dettaglio caratteristiche e finalità della prima grande riforma strutturale di questa legislatura". 
"Tanta attenzione - afferma il ministero - ha evidentemente suscitato le ire di quanti avversano l'azione del ministro per la Pubblica amministrazione e l'Innovazione. A partire dall'una del pomeriggio è stato infatti attaccato senza sosta da un gruppo nutrito di cracker (quella particolare categoria di hacker che mira a distruggere o comunque a rendere inagibile un determinato sito Internet) e ancora adesso i tecnici di Palazzo Vidoni sono al lavoro per garantire nel più breve tempo possibile il ripristino delle funzionalità del portale". Probabile che siano stati usati "robot" informatici che hanno preso a interrogare in maniera massiccia (a ritmo di migliaia al minuto) i server del sito fino a causarne il collasso.

Nessun commento:

Posta un commento

Ultime Notizie

Ultime News

Notizie di Politica

Roba Comunista