sabato 28 novembre 2009

Napolitano: stop alle polemiche e richiamo ai magistrati



Roma, 27 nov. - (Adnkronos) - Imporre uno stop, nell'interesse della nazione, alla spirale di polemiche e tensioni sempre più drammaticizzata non solo fra partiti ma addirittura fra istituzioni, tenendo presente che niente può far cadere un governo se ha la fiducia del Parlamento e se conta su una maggioranza coesa. Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitanoa lancia un vero e proprio appello alla politica italiana. Lo fa dal Quirinale, con una dichiarazione non priva di toni allarmati. "L'interesse del Paese, che deve affrontare seri e complessi problemi di ordine economico e sociale - avverte il capo dello Stato - richiede che si fermi la spirale di una crescente drammatizzazione, cui si sta assistendo, delle polemiche e delle tensioni non solo tra opposte parti politiche ma tra istituzioni investite di distinte responsabilità costituzionali".

Napolitano tiene poi significativamente a sottolineare, dopo recenti dichiarazioni politiche: "Va ribadito che nulla può abbattere un governo che abbia la fiducia della maggioranza del Parlamento, in quanto oggi sulla coesione della coalizione che ha ottenuto dai cittadini elettori il consenso necessario per governare".

Napolitano ritiene "indispensabile che da tutte le parti venga uno sforzo di autocontrollo nelle dichiarazioni pubbliche" e che al tempo stesso "quanti appartengono all'istituzione preposta all'esercizio della giurisdizione si attengano rigorosamente allo svolgimento di tale funzione". Infine, ricorda e al tempo stesso indica il presidente della Repubblica, "spetta al Parlamento esaminare, in un clima più costruttivo, misure di riforma volte a definire corretti equilibri tra politica e giustizia".

Il presidente della Camera Gianfranco Fini ha espresso "piena condivisione" per le parole pronunciate oggi da Napolitano e ha sottolineato che il discorso del capo dello Stato "va letto e apprezzato nella sua totalità".

  Aggiornamento: 27 novembre, ore 21:18
Roma (Adnkronos) - Il presidente della Repubblica lancia un vero e proprio appello alla politica italiana: "Bisogna fermare la spirale di crescente drammatizzazione. E sottolinea: "E' indispensabile l'autocontrollo nelle dichiarazioni pubbliche". Poi il richiamo ai magistrati: "Si attengano rigorosamente alle loro funzioni. Fini: "Piena condivisione"

Nessun commento:

Posta un commento

Ultime Notizie

Ultime News

Notizie di Politica

Roba Comunista