sabato 28 novembre 2009

Lega Nord: tagliare la Cig agli extracomunitari




Cassa integrazione ridotta per gli extracomunitari. Lo prevede un emendamento della Lega Nord alla finanziaria. In particolare, la proposta del Carroccio, limita per il 2010 a soli sei mesi la durata della cassa integrazione e di qualsiasi altra forma di ammortizzatore sociale che viene erogato ai lavoratori residenti nel territorio italiano non cittadini italiani ovvero comunitari.

Maurizio Fugatti ha spiegato il motivo della proposta.

''Le risorse per gli ammortizzatori sociali - ha detto - sono poche e le esigenze sono molte.

Crediamo che si debbano prima tutelare i cittadini italiani.

Quindi - ha detto Fugatti - abbiamo proposto per gli extracomunitari di limitare a sei mesi la cassa integrazione e gli altri ammortizzatori. Da cio' deriva poi che, se dopo sei mesi il lavoratore extracomunitario non ha trovato un nuovo impiego, si applica la legge Bossi-Fini che prevede l'allontanamento dal territorio italiano''.

Ma un immediato altola' viene dal ministro del Welfare, Maurizio Sacconi: ''Gli ammortizzatori sociali ordinari - ricorda in una nota - corrispondono a diritti soggettivi dei lavoratori, sono sostenuti da contribuzioni dei lavoratori e degli imprenditori, sono, nel caso della cassa integrazione e dei contratti di solidarieta', correlati alla continuita' del rapporto di lavoro che costituisce il presupposto della conservazione del permesso di soggiorno''.

E anche il ministro per le Pari opportunita' esprime disaccordo con la proposta leghista: ''Una provocazione, che sono certa non avra' alcun seguito in Parlamento'', dice Mara Carfagna.

''Il problema dell'immigrazione - aggiunge - cosi' come quello delle ricadute della crisi economica sul mondo del lavoro sono temi talmente importanti che andrebbero affrontati con pacatezza e serieta', piuttosto che con provvedimenti-slogan e facile populismo''.

''Gli extracomunitari regolari e onesti sono uguali agli altri cittadini davanti alla legge e, per questa ragione, il nostro Paese - conclude Carfagna - non puo' tollerare alcuna forma di discriminazione. Il governo vigilera', come sempre, perche' a tutti vengano assicurate pari opportunita'''.

E poco dopo, lo stesso leghista Fugatti, autore della proposta, ha tenuto a precisare: ''L'emendamento sulla cassa integrazione e' una mia iniziativa personale in linea con lo spirito dei provvedimenti sull'immigrazione, che prevedono che dopo sei mesi dalla perdita del posto di lavoro gli extracomunitari debbano lasciare il territorio nazionale''.



PD, ''EMENDAMENTO INCOSTITUZIONALE''

''Quell'emendamento e' palesemente incostituzionale e sono sicura che la presidenza della Camera lo dichiarera' inammissibile''. Cosi' la capogruppo del Pd nella commissione Affari costituzionali della Camera, Sesa Amici commenta l'emendamento alla finanziaria presentato dalla Lega Nord.

''E' in ogni caso la triste dimostrazione che La Lega, che ormai e' l'ago della bilancia di questa maggioranza, - aggiunge l'esponente del Pd - arriva a strumentalizzare un grave problema sociale, com'e' quello della disoccupazione, per cavalcare norme incivili e razziste del tutte prive di ogni fondamento e ragion d'essere''.



FERRERO, ''PROPOSTA XENOFOBA E RAZZISTA''

''Proponendo un 'tetto' alla cassa integrazione per i disoccupati migranti, la Lega Nord vuole dividere i lavoratori. Attaccare oggi i migranti con questa proposta xenofoba e razzista, vuol solo dire cercare di togliere, domani, diritti a tutti i lavoratori e fare gli interessi dei padroni. La Lega dimentica che la cassa integrazione e' pagata con i contributi di tutti lavoratori: sono soldi loro, non certo della Lega!''.

E' quanto afferma Paolo Ferrero, segretario nazionale del Prc.



DONADI (IDV), ''UN'OPERAZIONE MISERABILE''

''Mettere i lavoratori, gli operai, coloro che soffrono la crisi per primi e ne pagano il prezzo piu' alto, gli uni contro gli altri e' da vigliacchi e miserabili prima ancora che da razzisti''. Cosi' Massimo Donadi, capogruppo dell'Idv alla Camera, commenta l'emendamento della Lega che prevede la cassa integrazione per i cittadini extracomunitari solo per sei mesi.

''Questo emendamento e' miserabile, becero e razzista, come becera e razzista e' la politica della Lega, capace solo di parlare alla pancia dei suoi elettori e di cavalcare le paure della gente'' conclude Donadi.

Nessun commento:

Posta un commento

Ultime Notizie

Ultime News

Notizie di Politica

Roba Comunista